CONFCOMMERCIO MANDURIA – Il Covid non ferma la voglia d’estate , e si programma la ripartenza

A Manduria l’ emergenza sanitaria non ferma la voglia di fare programmazione per la prossima stagione turistica estiva.

Un obiettivo che vede seduti allo stesso tavolo  pubblico e privato, in un percorso di collaborazione e condivisione incentrato sulla volontà comune di qualificare l’offerta dei servizi del territorio e di rendere attrattive ed accoglienti le aree  della marina manduriana  ed il centro storico. 

Nei giorni scorsi  l’amministrazione comunale – accogliendo la  richiesta delle delegazioni comunali Confcommercio e Confesercenti – ha incontrato una rappresentanza delle due organizzazioni. Presenti per Confcommercio: il presidente Dario Daggiano, i delegati delle aree  marine,  Franco Calò, e del centro storico, Lorenzo Modeo, il presidente della delegazione territoriale di Avetrana , Tony Greco ; per la Confesercenti , la presidente Gianna Greco . Per l’Amministrazione comunale hanno partecipato : il vicesindaco , Vito  Andrea Mariggiò, gli assessori alle Attività Produttive, Mauro Baldari e alle Politiche sociali, Fabiana Rossetti.   

“Un incontro che – commenta il presidente Confcommercio , Dario Daggiano- ci vede in sintonia  con l’Amministrazione su  i percorsi da attivare per migliorare l’offerta di servizi e di accoglienza  della nostra marina ,  e perché no del  centro storico sul quale occorrono interventi più importanti che andremo, auspichiamo,  ad attivare d’intesa con l’Amministrazione. Le nostre richieste per gli interventi sulle Marine (San Pietro in Bevagna e Torre Colimena) sono state tutte  accolte e condivise con l’impegno di realizzarle  nel più breve tempo possibile, in modo da poter essere pronti non appena saranno alleggerite le misure di sicurezza anti covid e si potrà programmare la ripartenza delle attività commerciali e turistico – balneari  nelle località costiere .

L’assessore  Raimondo, ha fatto sapere che l’Amministrazione ha già programmato ed avviato un importante intervento di raccolta rifiuti e pulizia delle strada litoranea dove inoltre si andrà ad  integrare  la sabbia asportata -dai fattori naturali e non-  sulle aree delle dune, la stessa zona sarà interessata ad un intervento su gli impianti della pubblica illuminazione, già presenti ma danneggiati da reiterati furti di filo di rame  su un tratto di oltre dieci chilometri di strada. Non meno importante per quanto riguarda il mercato, lo spostamento -da via delle Perdonanze alla zona Pineta- e la nuova  sistemazione (saranno realizzate delle casette in legno) del mercatino artigianale di San Pietro in Bevagna,  nonché  la decisione – condivisa anche dal presidente della delegazione di Avetrana, Greco- di individuare una nuova ubicazione del mercato settimanale di Torre Colimena.

Si è parlato anche delle spiagge e della situazione di degrado in cui versano ampi tratti della zona di Torre Colimena, della necessità di ripristinare gli accessi al mare e facilitare l’accesso alle persone con difficoltà fisiche. Abbiamo segnalato per quanto concerne la viabilità la necessità di organizzare una ZTL nel tratto che costeggia la Pineta di San Pietro in Bevagna. L’assessore Baldari a tal fine si è reso disponibile ad aprire un tavolo di confronto con le organizzazioni di categoria sia per le marine che per il centro storico ed ha anticipato  la notizia dell’imminente avvio del bando per l’affidamento dei parcheggi a pagamento per le due zone costiere e per il centro storico di Manduria.

 Insomma,  piena sintonia con l’Amministrazione in carica – sottolinea Daggiano- su le cose da fare nel breve termine per essere accoglienti e pronti in una stagione turistica che, come la precedente, si preannuncia complessa ma piena di aspettative da parte dei cittadini  provati da mesi di restrizioni, ma anche degli operatori economici  desiderosi di riprendere l’attività dopo tante chiusure e false partenze.

Abbiamo apprezzato da parte dell’Amministrazione l’apertura, la disponibilità ad essere partner di un percorso di rilancio –anche  attraverso la programmazione di eventi culturali e di promozione delle eccellenze produttive- del nostro territorio e del centro storico, temi sui quali torneremo a confrontarci .